Seguici anche su

28 aprile 2017

Quello che non sapete sui dati dei 170 mila iscritti al M5s

Il Blog di Beppe Grillo e il sistema Rousseau sono solo la punta dell’iceberg di una rete digitale molto più ampia. Un bacino di dati enorme del cui utilizzo non si sa nulla

Gabriella Colarusso

► Dal numero di pagina99, in edicola lo scorso 14 aprile

Chi gestisce i dati dei 170 mila aderenti al Movimento Cinque Stelle citati da Davide Casaleggio? Si tratta di informazioni che riguardano gli iscritti ai meetup locali o anche coloro che hanno effettuato l’iscrizione ai siti e alle newsletter – decine, forse centinaia – che i grillini hanno a livello locale, tra comuni, province, regioni? Il Blog di Beppe Grillo e il sistema Rousseau sono solo la punta dell’iceberg di una rete digitale molto più ampia, un bacino di dati enorme, costruito su decine di pagine ma del cui utilizzo non si sa nulla. Anche ex militanti del M5s lo hanno denunciato.

Né l’azienda milanese, né gli eletti 5 stelle hanno mai fornito spiegazioni a riguardo. Qualche risposta la si può trovare spulciando le privacy policy (le poche disponibili) delle organizzazioni digitali locali del Movimento. Da www.lazio5stelle.it, il sito del gruppo consiliare regionale, scopriamo per esempio che «i dati che gli Utenti del Portale conferiscono all’atto della loro iscrizione, comprendenti nome, cognome, username, data e luogo di nascita, indirizzo e-mail sono necessari al fine di poter usufruire dei servizi del Portale e di partecipare alle iniziative e attività dello stesso, nonché di ricevere via e-mail la notifica di pubblicazione di un post». Fra le «finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle connesse all’attività di propaganda politica ed elettorale in favore dei movimenti politici supportati dal Gruppo M5S Lazio».

Il gruppo M5s Lazio è dunque responsabile del trattamento dei dati ma, poche righe più in basso, si spiega che «i dati potranno essere comunicati a terze parti, esclusivamente per esigenze tecniche e operative strettamente collegate alle finalità sopraelencate» – tra cui anche le analisi statistiche – «ad altre piattaforme e realtà internet riconducibili al network Lazio5stelle, in maniera sia manifesta che non evidente, e che abbiano le medesime finalità del Gruppo M5S Lazio; ai loro gestori per i fini tecnici ed operativi condivisi con Lazio5stelle.it (es. www.beppegrillo.it)».

 

Altri articoli che potrebbero interessarti