Seguici anche su

6 marzo 2017

Lasciate perdere le app conta passi

Un ricercatore della John Hopkins ne sconsiglia l’uso. Ecco perché

Nina Taro

► Dal nuovo numero di pagina99 in edicola dal 4 marzo e in edizione digitale

Quanti passi facciamo al giorno? E soprattutto, quanti ne dovremmo fare per essere in forma? Le app della salute potrebbero fornirvi una risposta, ma con molta probabilità sarà quella sbagliata. In un intervento al meeting annuale dell’American Association for the Advancement of Science, a Boston, Greg Hager della John Hopkins University ha messo in guardia dall’utilizzo delle applicazioni health: delle circa 165 mila app della salute che si stima siano sul mercato, soltanto poche sono basate su evidenze scientifiche, ha spiegato il ricercatore.

Eppure il settore gode di ottima reputazione: applicazioni di questo genere sono state scaricate più di un miliardo di volte. «Alcuni di voi potrebbero aver utilizzato Fitbit (l’azienda ha da poco ritirato dal mercato un braccialetto smartwatch per il fitness e l’attività fisica, ndr) o un suo equivalente, e scommetto che vi è arrivato il messaggio con su scritto “hai fatto 10 mila passi oggi”», ha detto Hager rivolgendosi alla platea. «Ma è il numero giusto per ognuno di voi? Chi lo sa? È solo un numero presente in tutte queste app».

La cifra in realtà risale agli anni Sessanta, al 1964 per l’esattezza, quando in occasione delle Olimpiadi di Tokyo in Giappone alcuni ricercatori calcolarono che – in media – un uomo giapponese bruciava circa 3 mila calorie percorrendo 10 mila passi al giorno. Da allora la misura è diventata uno standard applicabile a molti, ma non a tutti. «Credo che queste app possano fare più male che bene», ha dichiarato Hager. «Anzi, sono sicuro che stiano causando dei problemi. Senza una base scientifica, come fate a sapere quale di queste è buona per voi? Tutti sappiamo che l’ esercizio fisico fa bene alla salute. Ma se per esempio siete anziani o invalidi potrebbe non essere buono per voi».

[Foto in apertura di Moe Zoyari / Redux / Contrasto]

Altri articoli che potrebbero interessarti