Seguici anche su

3 dicembre 2016

Xenofobia parola dell’anno

Nel 2016 è il termine più cercato dagli utenti secondo il sito dictionary.com

Dal numero di pagina99 in edicola il 3 dicembre 2016

Mentre i lessicologi britannici decidevano di inserire il neologismo post-truth, cioè post-verità, nelle pagine del prestigioso Oxford Dictionary, un vocabolario online quasi omonimo, ma che nulla ha a che vedere con il dizionario edito dalla Oxford University Press, rivelava qual è stata la parola più cercata nel suo motore di ricerca. Il portale Dictionary.com ha monitorato e raccolto per un anno i dati sulle ricerche dei suoi utenti da cui è venuto fuori un risultato diverso: la parola più cercata del 2016 è stata xenofobia. Non un neologismo, quindi, ma un vocabolo antico, eppure straordinariamente attuale.

Radice greca che combina il suffisso xenos (straniero) e fobia (paura), la parola indica appunto la paura nei confronti di chi viene da fuori. Nel lessico inglese è entrata abbastanza tardi, verso la fine del 1800. Dictionary.com ne fornisce due definizioni contigue, «paura o disprezzo verso stranieri e persone provenienti da differenti culture» e «paura e avversione per i costumi differenti dai propri». Il senso è lo stesso che spiega, da noi, anche Treccani: un «sentimento di avversione generica e indiscriminata per gli stranieri e per ciò che è straniero, che si manifesta in atteggiamenti e azioni di insofferenza e ostilità verso le usanze, la cultura e gli abitanti stessi di altri Paesi».

Ma c’è un altro elemento interessante che emerge dal report fornito dallo stesso portale, spia di quanto davvero certe parole contengano lo Zeitgeist: xenofobia ha avuto un picco di ricerche tra gli utenti del sito, superiore di oltre tre volte alla media, tra giugno e luglio: il 23 giugno la maggioranza della popolazione di un Paese che già non faceva parte dell’Unione monetaria diceva sì alla Brexit. L’Europa, per chi ha scelto il leave, era già terra straniera.

[Foto in apertura di Dan Kitwood / Getty Images]

Altri articoli che potrebbero interessarti